Wtorek, 19 Listopad 2019

Antidolorifici

29 octobre 2019

Non c'è nessuna persona al mondo che non abbia usato antidolorifici per una volta nella sua vita. Che si tratti di una compressa, di una polvere da sciogliere in acqua, di unguenti o di qualsiasi altra forma, gli antidolorifici sono i farmaci più frequentemente acquistati e utilizzati ai nostri tempi.

Gli antidolorifici sono la base del nostro armadietto dei medicinali a casa. Essi sono adattati al tipo specifico di malattia, all'età dell'utente o alla ricchezza del nostro portafoglio, ma non sempre con buoni risultati.

Vantaggi e svantaggi degli analgesici

Indubbiamente, gli analgesici hanno molti seguaci nel mondo che non si muovono da casa senza una scorta di compresse per il mal di testa, dolori addominali o anche normali gocce oculari.

Il vantaggio di utilizzare tali mezzi è che di solito lavorano velocemente, permettono di dimenticare il dolore in breve tempo e di concentrarsi su cose più importanti, come il lavoro o il riposo. A nessuno di noi, tra l'altro, piace quando qualcosa fa male, giusto? Pertanto, al fine di ridurre al minimo questo stato di disagio di sperimentare vari tipi di disturbi, abbiamo volentieri raggiungere qualcosa che aiuta a sbarazzarsi di questo stato nel più breve tempo possibile.

Medicinali e loro disponibilità

Gli antidolorifici sono di solito sotto forma di compresse, chiuse in piccole capsule strette, poste in foglie, perfette per il trasporto, quindi sono facili da portare ovunque con voi. Anche se noi stessi non soffriamo spesso e non abbiamo bisogno di questo tipo di facilitazione della vita ogni giorno, molto spesso capita che li portiamo con noi e salviamo qualcun altro, amici, famiglia, capo. I farmaci venduti senza prescrizione medica e che agiscono istantaneamente, sono diventati un elemento quotidiano anche nei nostri contatti interpersonali.

Gli antidolorifici possono essere acquistati ovunque, in ogni negozio, in ogni stazione di servizio, anche in alcuni ristoranti, per non parlare delle farmacie, dove abbiamo una scelta di quantità davvero enorme di marche e ingredienti. Questa moltitudine ci permette di abbinare (purtroppo, di solito per tentativi ed errori) quello più efficace per noi, sia per quanto riguarda i nostri mali che per quanto riguarda il contenuto del portafoglio.

Gli antidolorifici - più sono, peggiore è.

D'altra parte, questo importo può a volte fare più male che aiutare. Nel caso in cui gli analgesici sono quasi tutti i giorni per noi, li usiamo per varie malattie (sai, non c'è nessun singolo farmaco per tutti i disturbi), succede che consumiamo diversi tipi di loro ogni giorno, sotto forma di compresse, polvere o unguento. Ogni volta che il nostro corpo deve affrontare una tale dose di sostanze che, oltre ad alleviare o eliminare il dolore, rappresentano una grande sfida per i nostri organi interni, in particolare per il fegato, lo stomaco e i reni, è un peso enorme. Gli antidolorifici, oltre ad alleviare il dolore, lo distruggono anche.

Le ricerche condotte su questo argomento hanno spesso dato una risposta a ciò che può accadere al nostro corpo durante l'assunzione di vari tipi di farmaci e a cosa può portare. È noto da tempo che gli effetti possono essere deplorevoli e che malattie come le ulcere gastriche, problemi epatici e insufficienza renale sono solo la punta dell'iceberg, che è il risultato del consumo di farmaci e del loro impatto sull'organismo.

Anche se le aziende farmaceutiche ci convincono ad ogni passo che gli analgesici sono la nostra chiave per la felicità, la gioia e il comfort, vale la pena considerare il loro uso, e la soluzione migliore sarebbe quella di trovare un'alternativa, non così invasiva opzione per alleviare il dolore.